Inpgi: ok dai Ministeri alla riforma e al contributo di solidarietà sulle pensioni

Il Ministero del Lavoro e quello dell’Economia hanno comunicato oggi l’approvazione della riforma previdenziale varata dal Consiglio di amministrazione dell’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani per la Gestione principale, quella dei lavoratori con contratto subordinato. L’approvazione riguarda anche il contributo di solidarietà posto a carico dei pensionati con un assegno più alto, a favore della [...]

Fnsi: «Mobilitazione perché minacciare i giornalisti sia aggravante di reato»

«Mentre in Parlamento giacciono impantanate le proposte di legge volte a eliminare il carcere per i cronisti e sanzionare chi, sentendosi diffamato, chiede risarcimenti spropositati, i giornalisti italiani continuano ad essere minacciati e a subire pressioni attraverso lo strumento delle cosiddette “querele temerarie”. Tutto questo non è più tollerabile». Lo affermano, in una nota, il [...]

Inpgi: approvati i bilanci di Gestione principale e separata

Assestamento 2016 e preventivo 2017
Approvati dal Consiglio generale i Bilanci della Gestione principale e della Gestione separata Inpgi
Il Consiglio Generale dell’lnpgi, nella sua seduta odierna, ha approvato a maggioranza - con 38 voti a favore, 16 contrari ed 1 astenuto - il Bilancio di assestamento dell’esercizio 2016 ed il Bilancio di previsione per [...]

Fnsi: chiesto al Ministro della Giustizia stop a querele temerarie e a carcere per i giornalisti

Abrogazione del carcere e querele temerarie i temi al centro dell’incontro tra la Federazione della Stampa e il Ministro di Grazia e Giustizia Andrea Orlando

Abrogazione del carcere per i giornalisti, querele temerarie usate come strumento di minaccia nei confronti dell’esercizio del diritto di cronaca, sblocco della legge sulla diffamazione, attualmente ferma in quarta lettura [...]

Fondo complementare: ora possibili i versamenti volontari

L’aderente al Fondo Pensione Complementare dei giornalisti italiani potrà fare dei versamenti volontari aggiuntivi rispetto a quelli previsti e regolamentati dal contratto di lavoro. Lo ha deciso, in conformità al decreto 252 del 2005 il Consiglio di Amministrazione precisando che il versamento aggiuntivo, nella misura stabilita dall’iscritto, è volontario, viene effettuato direttamente dall’aderente ed è [...]

Bad Behavior has blocked 272 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok